architettura delle mura di dubrovnik

ARCHITETTURA DELLE MURA DI DUBROVNIK

Come sono state costruite le mura della città

DubrovnikRagusa, originariamente chiamata Ragusa, fu fondata nel VII secolo dai profughi di Epidaurum, città romana a 15 km a sud di Dubrovnik (oggi conosciuta come Cavtat).

La città è protetta dalla pareti difensiveLa maggior parte delle mura è stata costruita nel XV e XVI secolo.

Il le pareti sono lunghe 1940m e circondano completamente la città, insieme ai suoi forti.

La maggior parte degli edifici e degli spazi pubblici che si trovano all'interno delle mura della città sono costruiti in stile barocco, il motivo è il catastrofico terremoto che si verificò nel 1667. Il terremoto distrusse molte opere d'arte e architetture gotiche e rinascimentali. La Sponza, il palazzo del Rettore e la fortezza di Revelin furono gli unici edifici che resistettero e sopravvissero a questo disastro. La città fu ricostruita in stile barocco, rimasto intatto fino ad oggi.

san Biagio

Quando si cammina in questa città romantica sembra di essere entrati in un set cinematografico.

Dubrovnik è nota per essere stata la location delle riprese della serie Il Trono di Spade La rappresentazione è capitale Approdo del Re, così come ˝Nottingham˝ nel recente Film su Robin Hood.

Ci sono diversi accessi alla città, uno dei quali è il Cancello per pali, che è l'ingresso principale. È composta da due porte all'esterno e all'interno delle mura, oltre che da due ponti, un ponte di pietra con archi e un ponte levatoio. Quando si entra da questa porta della città, ci si ritrova su un percorso lungo 300 metri. strada principale chiamata Stradun o Placa.

Alla vostra destra, vedrete grandi Fontana di Onofrio, realizzato dal costruttore italiano Onofrio della Cava nel XV secolo. All'estrema sinistra si trova Convento francescano del XIV secolo, con una delle farmacie più antiche del mondo. Proseguendo la passeggiata su via Stradun si possono vedere molti negozi di souvenir, gallerie, bar e ristoranti. All'altra estremità della Stradun è piazza Luza, da sempre il cuore della città. Alcuni degli edifici storici più importanti circondano questa piazza; Chiesa di San Biagio, Palazzo Sponza o Divona, Palazzo del Rettore. Al centro del quadrato c'è La rubrica di Orlando, una statua dedicata al cavaliere Rolando, che secondo la leggenda aiutò gli abitanti di Dubrovnik a sconfiggere gli invasori nel Medioevo.

Se decidete di fare il tour lungo le mura della città ci sono tre ingressi, il primo si trova nella parte occidentale della città, proprio accanto alla chiesa del Santissimo Salvatore, il secondo si trova nella parte orientale della città, vicino alla zona interna della città. Porta Ploce e la terza si trova sul lato posteriore della Fortezza di San Giovanni.

Il tour lungo tutto il mura della città La visita dura di solito circa un'ora e ne vale davvero la pena. Una volta terminato il tour, potrete perdervi nel labirinto di stradine e sentire l'energia della città e dei suoi abitanti e continuare a esplorare le attrazioni da soli.

Come abbiamo già detto, Mura di Dubrovnik sono il più magnifico monumento di fortificazione con importanti fortezze (sul lato nord di Mura della città è la forte torre circolare Minceta, sul lato sud-est si trova il complesso della Fortezza di San Giovanni, a est del porto cittadino si trova la Fortezza di Revelin, mentre l'ingresso occidentale della città è protetto dal forte Bokar. John, a est del porto cittadino si trova la Fortezza di Revelin, mentre l'ingresso occidentale della città è protetto dal forte Bokar. 

Il lato occidentale della città protegge la fortezza di San Lorenzo, indipendente, da possibili assalti via terra e via mare (nota anche come Lovrijenac).

forte di st john

Volete saperne di più sulle Mura? Prenota ora il tuo tour e ottieni il prezzo migliore!

Godetevi un tour completamente guidato attraverso le Mura della storia di Dubrovnik

Come detto, le mura di Dubrovnik sono uno dei più famosi monumenti di fortificazione con importanti fortezze.

mura della città di bokar

Fortezza di Bokar

La fortezza di Bokar, chiamata anche Zvjezdan, si trova nella parte sud-occidentale delle mura di Dubrovnik. Questa fortezza, insieme alla torre di Minčeta, era il punto chiave nella difesa del fossato e della Porta delle Palafitte, che rappresenta l'ingresso occidentale della città vecchia. Il forte è un esempio dei più bei casi di architettura fortificata armoniosa e funzionale. La costruzione del forte iniziò nel 1461, su progetto di Michelozzo di Bartolomeo di Firenze. Fu costruito come una fortezza a casamatta a due piani proiettata davanti alle mura medievali. Nel 1470 ci fu un dibattito sulla necessità di portare a termine il progetto. Nel 1555 la fortezza fu coperta e nel 1570 fu portata allo stato attuale. Game of Thrones ha utilizzato il forte come location per le riprese.

Fortezza di Minceta

Torre Minceta si trova nella parte nord delle mura, rivolta verso la terraferma. Minceta è un grande forte rotondo con una base massiccia nella forma. La corona gotica si trova sulla sommità del forte.

La Minčeta è il punto più alto del sistema difensivo di Dubrovnik. Il nome Minčeta deriva dal nome della famiglia Mencetic, proprietaria del terreno su cui è stata costruita la torre. La sua costruzione iniziò nel 1319, su progetto dell'architetto Ranjina.

Michelozzo costruì una nuova torre rotonda intorno al precedente forte quadrilatero e la unì al nuovo sistema di mura basse e scrostate. Le mura della nuova torre avevano uno spessore di 6 metri. La costruzione iniziò nel 1461. Nel 1464 Michelozzo lasciò Dubrovnik offeso perché i suoi progetti di ricostruzione del palazzo del Rettore non furono approvati. Dopo di lui, Juraj di Dalmazia continuò la ricostruzione. Era nato a Zara. Costruì anche la cattedrale di Sebenico. Mentre era a Dubrovnik, lavorò soprattutto alle fortezze. Costruì la parte inferiore della fortezza Minceta e la dotò della corona. Fuggì da Dubrovnik a causa della peste. Dopo di lui, Ivan Rabljanin realizzò potenti cannoni di bronzo. Realizzò anche la campana del campanile della città.

La Minceta è il simbolo dell'inespugnabile città di Dubrovnik. Offre una magnifica vista su Dubrovnik e si erge al di sopra del resto della città. Si dice giustamente che non siete stati a Dubrovnik se non avete assistito alla magnifica vista dalla cima della fortezza di Minceta. La Minčeta è anche utilizzata come location per le riprese di Game of Thrones.

fortezza di san giovanni

Fortezza di San Giovanni

Fortezza di San Giovanni, chiamata anche torre di Mulo, è un complesso di fortificazioni monumentali situato sul lato sud-orientale del porto della città vecchia. È stata una delle fortezze più importanti del Difesa delle mura di Dubrovnik. Il forte fu costruito per la protezione del porto. Il lato verso il mare è rotondo e la parte inferiore del muro è inclinata. La parte rivolta verso il porto ha pareti verticali piatte.

La costruzione del Forte Dock iniziò nel 1346 e durò diversi anni. Il profilo è visibile sul muro occidentale della fortezza di San Giovanni. La città era collegata alla fortezza con un muro difensivo e le porte che passavano attraverso le mura - Porte della Darsena ( Vrata mula ). Vicino alle mura difensive, c'era un forte chiamato Fort Gundulic proprio all'angolo della città. Nel XV secolo, davanti al porto della Darsena fu costruito un basso bastione semicircolare. Esso integrava il muro esterno del Forte della Darsena. Nel 1552 tutti i bastioni furono inseriti nello stesso complesso di fortificazione secondo i progetti di Paskoje Milicevic. Il forte Gundulic e il forte Dock, con i loro bastioni, vennero fusi in un unico edificio chiamato Fortezza di San Giovanni al Dock. Il processo fu completato nel 1557.

Il Museo Marittimo e l'Acquario sono la parte del Fortezza di San Giovanni oggi.

Forte Revelin

Fortezza di Revelin si trova nella parte orientale della città. Il forte iniziale fu costruito nel 1463. Fu costruito come una fortezza distaccata che forniva protezione alla Porta orientale della città. Il nome deriva da rivelino ("ravelin"), termine che in architettura indica le fortificazioni costruite di fronte ai punti più deboli del sistema difensivo o di fronte a particolari porte cittadine con lo scopo di rafforzare la posizione difensiva. All'epoca della Prima Lega Santa, era necessario rafforzare questo punto del complesso di fortificazioni a causa del pericolo di attacchi veneziani. Nel 1538 il Senato approvò i disegni di Antonio Ferramolino per il rafforzamento delle mura. Fortezza di Revelin. Tutti gli altri lavori di costruzione sono stati fermati fino al completamento del Revelin. Ci vollero 11 anni per costruirlo. Il Revelin fu finalmente completato nel 1549. Divenne la fortezza più forte di Dubrovnik.

Revelin ha una forma quadrilatera irregolare. Il forte non è stato danneggiato dalla terremoto del 1667 per la sua perfetta e robusta costruzione. Dopo un terremoto, Revelin divenne il centro amministrativo della Repubblica. Al suo interno si trovano tre grandi sale preziose. Qui venivano organizzate le sedute del Consiglio e tutti i tesori della Repubblica. Cattedrale e Repubblica di Dubrovnik sono stati trasferiti lì.

All'interno del Forte Revelin, c'è un night club dove si organizzano concerti rock, feste techno, serate regolari nei night club e feste con ingresso esclusivo.

FATTO DIVERSO: In cima al Revelin si trova un'ampia terrazza pavimentata in pietra che viene talvolta utilizzata come palcoscenico per molti eventi della città. Festival estivo di Dubrovnik in un periodo compreso tra Dal 10 luglio al 25 agosto.

rivelazione
fortezza di lovrijenac mura del centro storico di dubrovnik

Fortezza di Lovrijenac

La Fortezza di San Lorenzo è nota anche come ˝Gibilterra di Dubrovnik˝ ed è uno dei luoghi più suggestivi di Dubrovnik.

La storia racconta che all'inizio dell'XI secolo i Veneziani intendevano costruire la loro fortezza in quello stesso punto, per controllare Dubrovnik. Gli abitanti di Dubrovnik vennero a conoscenza di questa intenzione e decisero immediatamente di costruire la fortezza su una scogliera alta 37 metri per proteggere Dubrovnik dai veneziani. La costruirono presumibilmente in soli tre mesi e quando i veneziani arrivarono con le navi piene di materiale da costruzione dovettero tornare a casa con un lavoro incompiuto.

È stata costruita su una scogliera alta 37 metri al di fuori della parte occidentale delle mura della città. La fortezza ha una forma triangolare con tre terrazze, il lato mare della fortezza ha mura spesse 12 m (40 piedi) e quelle rivolte verso la terraferma sono spesse 60 cm (2 piedi). Il motivo principale di questa scelta non era solo l'attacco di un nemico straniero, ma anche la possibile ribellione del comandante della fortezza. La parte più sottile del muro non avrebbe mai potuto resistere alla potenza di fuoco del forte Bokar. La fortezza di San Lorenzo, insieme al forte Bokar, protegge anche il porto più antico della città, Kolorina.

Nel corso dei secoli la fortezza fu adattata numerose volte, la maggior parte delle modifiche furono apportate nel XV e XVI secolo. Poiché fu danneggiata dal catastrofico terremoto del 1667, il restauro iniziò immediatamente e durò fino alla fine del XVII secolo. All'interno della fortezza si trovano tre terrazze, la più ampia delle quali guarda a sud verso il mare. San Lorenzo era difesa da 10 cannoni, il più grande dei quali si chiamava ˝la lucertola˝ (in croato ˝Gušter˝) realizzato dal costruttore di cannoni croato Ivan Rabljanin.

Il Lizard è andato perduto in fondo al mare sotto San Lorenzo. Durante l'occupazione austriaca gli austriaci volevano portare questo meraviglioso cannone a Vienna, ma mentre cercavano di trasportarlo cadde in mare e da allora non è mai stato ritrovato. Per secoli, questa fortezza è stata il più grande difensore della libertà della città; sopra il suo ingresso è inciso un messaggio: NON BENE PRO TOTO LIBERTAS VENDITUR AURO, che significa: la libertà non si vende per tutto l'oro del mondo. Oggi la fortezza è conosciuta come uno dei palcoscenici più belli per le rappresentazioni teatrali come ˝Hamlet˝ durante il festival estivo di Dubrovnik.

Sapevate che Lovrijenac è stato uno dei principali luoghi di ripresa di Game of Thrones?

Prenotate ora il vostro tour a prezzo speciale e lasciatevi portare ad Approdo del Re!

cancelli per pali

Porte della città

Mura di Dubrovnik furono costruite nel XIII secolo. Durante il XV secolo furono costruite 15 torri come parte delle mura della città, alcune delle quali sono conservate fino ad oggi. Un tempo c'erano quattro porte che conducevano alla città di Dubrovnik: Porta Pile, Porta Ploce, Porta Peskarija e Porta Ponta. Porta Buza è stato aperto nella parte settentrionale delle Mura nel 1908, durante la dominazione austriaca.

Cancello per pali fu costruita nel XIV secolo da Ivan di Siena. Oggi è l'ingresso principale alla Città Vecchia e alla via principale Stradun. Ci sono le Porte della città esterna e le Porte della città interna.

Porta di Ploce è l'ingresso principale di il centro storico dal lato orientale, che ha anche un ponte come Cancello per pali. Questa porta (nota anche come Vrata od Ploca) fu costruita nel XIV secolo. Il ponte fu costruito secondo il prototipo del ponte di Porta delle Palafitte di Ivan da Siena, ma in seguito fu demolito e, dopo i lavori di riparazione, fu inserito il ponte levatoio in legno.

Attraversando questo ponte si raggiunge la fortezza di Revelin e, in seguito, la via principale della città di Dubrovnik, lo Stradun. La Porta di Ploče ha anche una porta interna e una esterna. La porta interna di Ploče è stata costruita in stile romanico ed è molto piccola. Sopra la porta si trova la statua in pietra del patrono della città di Dubrovnik. Dubrovnik, San Biagioanch'essa in stile romanico. Durante il periodo di occupazione austriaca, alla fine del XIX secolo, accanto a queste porte furono aperte le nuove, più grandi. La porta esterna di Ploce fu costruita nel 1450 da Simeone Della Cava. Nel XIX secolo la porta fu ampliata.

Porta di Ponta (che in croato significa "molo") fu progettata da Juraj Dalmatinac e costruita da Paskoje Miličević nel XV secolo. Questa porta conduce alla Porto vecchio di Dubrovnik Città vecchia. Quando si esce dalla Città Vecchia da questa porta, si vede la circolare che si trova all'ingresso della città. Forte di San Giovanni sul lato destro.

Se si passa da Da Prijeko a via Ruđer Bošković, arriverete a Porta Buža. Questa strada prende il nome dalla casa natale di Ruđer Bošković (astronomo, poeta e scienziato croato del XVIII secolo). Porta Buža è stato aperto tra le mura della città nel 1908.

minceta

Muri di terra

La parte terrestre delle mura della città si estende fino al forte Bokar in Occidente al Fortezza di Revelin a est. Le mura di questo lato sono spesse da 4 a 6 metri e raggiungono i 25 metri di altezza.

Forte Minčeta Si trova nella parte nord delle mura, rivolto verso la terraferma. Proteggeva la parte terrestre della città ed era il punto più alto del sistema difensivo di Dubrovnik.

Le mura sono inoltre protette da muri di protezione inclinati per difendersi dal fuoco dell'artiglieria e da eventuali attacchi ottomani.

Ci sono quattro porte di accesso alla città: due che conducono al porto e due alla terraferma. Porta Buža è stato aperto nel muro settentrionale durante la dominazione austriaca nel 1908.

Da questo lato si gode di un'incredibile vista sui tetti rossi della città e sul mare Adriatico alle spalle.

mura della città vecchia

Cancello di Pile

Cancello per pali fu costruita nel XIV secolo da Ivan di Siena. Oggi è l'ingresso principale alla Città Vecchia e alla via principale Stradun. Ci sono Porta della città esterna e porta della città interna. La porta esterna della città fu costruita nel XVI secolo (1537) con un arco rinascimentale.

 Per accedere alla Porta Esterna è necessario attraversare un ponte levatoio in legno. La Porta interna di Ploce fu costruita nel XV secolo in stile gotico secondo il prototipo della Porta di Peskarija del 1460. Sopra la porta si trova la statua di San Biagio, realizzata dallo scultore croato Ivan Meštorović.

Il ponte levatoio veniva chiuso ogni notte durante il Repubblica di Dubrovnik e oggi le porte di Dubrovnik sono sempre aperte a innumerevoli visitatori.

pareti

Pareti di mare

I muri in riva al mare si estendono da Forte Bokar in Occidente al Fortezza di San Giovanni nel Sud e fino al distaccamento Fortezza di Revelin.

Le mura rivolte verso il mare hanno uno spessore che va da 1,5 a 5 metri e il loro scopo era quello di difendere la città dai possibili attacchi che provenivano dal mare, in particolare dalla Repubblica di Venezia poiché i veneziani erano spesso considerati una minaccia per la sicurezza di Dubrovnik.

Porto della città

Il Porto della città si trova nella parte orientale della città ed è una delle zone più antiche di Dubrovnik. È stata costruita intorno al castello tardo-antico, alla cattedrale preromanica e alla chiesa di Santa Maria della Pace. Palazzo del Rettore.

Progettato e costruito dall'ingegnere locale Paskoje Miličević alla fine del XV secolo, il porto ha mantenuto il suo aspetto fino ad oggi, lo stesso che si può vedere sulla palma di San Biagio nel trittico dipinto dall'artista Nikola Božidarević all'inizio del XVI secolo.

La parte più importante del porto sono le tre arcate del grande arsenale costruito alla fine del XII secolo, che oggi ospita il caffè e il teatro della città.

Come parte del porto, c'è anche il molo di Kaše (o frangiflutti di Kaše), anch'esso costruito su progetto di Paskoje Miličević nel XV secolo. Il suo scopo era quello di difendere il porto e proteggerlo dal vento e dalle onde. Questo molo fu costruito con enormi blocchi posati su fondamenta di legno senza legante.

Un po' più avanti, accanto alla Fortezza di San Giovanni (inizialmente chiamata torre di Muo) è il molo Porporela e una diga foranea costruita nel XIX secolo, Porporela insieme al resto del porto sono diventati passeggiate e attrazioni turistiche.

Ci sono due accessi all'area portuale della città: la porta del mercato del pesce, costruita nel XIV secolo, situata sul lato est da il Grande Arsenale e l'altro cancello è Porta di Ponte, costruito nel XV secolo, sul lato ovest dal Grande Arsenale.

porto della città